ginseng

Il ginseng si riferisce a 11 diverse varietà di una pianta corta e a crescita lenta con radici carnose. Il ginseng può ripristinare e migliorare il benessere.

L’erba ha una radice chiara e biforcuta, un gambo relativamente lungo e foglie verdi di forma ovale.

Sia il ginseng americano (Panax quinquefolius, L.) che quello asiatico (P. Ginseng) possono aumentare l’energia, abbassare i livelli di zucchero e colesterolo nel sangue, ridurre lo stress, promuovere il rilassamento, trattare il diabete e gestire le disfunzioni sessuali negli uomini.

Benefici
Le persone hanno tradizionalmente preso il ginseng per aiutare con una serie di condizioni mediche.

Sono necessarie più ricerche per confermare se ha qualche beneficio come integratore. I ricercatori credono che i ginsenosidi, componenti chimici che si trovano nel ginseng, siano responsabili di qualsiasi effetto clinico dell’erba.

Gli scienziati occidentali e i professionisti della salute spesso mettono in dubbio le proprietà medicinali del ginseng. Non ci sono prove conclusive sulla sua vera efficacia.

I prodotti a base di ginseng possono variare nella loro qualità e nelle loro potenziali proprietà medicinali. Una persona dovrebbe controllare gli ingredienti di qualsiasi prodotto a base di ginseng prima dell’acquisto, in quanto alcuni prodotti possono contenere una piccola o trascurabile quantità di ginseng, e alcuni potrebbero contenere altre sostanze.

I ricercatori suggeriscono che il ginseng può avere i seguenti benefici per la salute:

Aumento dell’energia
Il ginseng può aiutare a stimolare l’attività fisica e mentale nelle persone che si sentono deboli e stanche. Uno studio su 21 uomini e 69 donne ha trovato che il ginseng ha mostrato buoni risultati nell’aiutare le persone con stanchezza cronica.

Uno studio del 2014 su persone sottoposte a trattamenti per il cancro ha scoperto che il ginseng ha aiutato a ridurre la stanchezza legata al cancro. Tuttavia, i ricercatori hanno documentato solo gli effetti energetici del ginseng nelle persone in fase di trattamento. Il ginseng non ha mostrato miglioramenti statisticamente significativi nelle persone che avevano già finito il trattamento del cancro.

Funzione cognitiva più nitida
Il ginseng può migliorare i processi di pensiero e la cognizione. Un rapporto del 2018 ha esaminato l’accuratezza di questa affermazione.

Questo rapporto ha concluso che, sulla base di studi umani e aminali, i componenti del ginseng hanno il potenziale per trattare alcuni deficit cognitivi. Questi studi hanno dimostrato che il ginseng potrebbe ridurre lo stress ossidativo, che potrebbe portare a un miglioramento della funzione cognitiva.

Uno studio del 2016 sugli effetti del ginseng rosso coreano sulla funzione cognitiva in pazienti con il morbo di Alzheimer ha trovato anche una promessa.

Lo studio ha coinvolto 14 persone, tre uomini e 11 donne, con un’età media di 74,93 anni. I pazienti hanno ricevuto 4,5 grammi di ginseng rosso coreano per 12 settimane.

Lo studio ha concluso che il ginseng rosso coreano ha aiutato a migliorare la funzione del lobo frontale del cervello.

Effetti antinfiammatori
Il ginseng può ridurre l’infiammazione. Secondo uno studio del 2020, i ginsenosidi, i componenti attivi del ginseng, possono mirare a percorsi nel sistema immunitario che potrebbero ridurre l’infiammazione.

Trattamento della disfunzione erettile
Gli uomini possono prendere il ginseng per trattare la disfunzione erettile.

Una revisione sistematica ha testato gli effetti del ginseng rosso sulla disfunzione erettile. La revisione ha dimostrato che il numero di studi, la dimensione totale del campione e la qualità dei metodi sperimentali non erano sufficienti per dimostrare un beneficio clinico in corso.

Uno studio del 2012 su 119 uomini con disfunzione erettile da lieve a moderata ha trovato che l’estratto di bacche di ginseng ha migliorato la funzione sessuale generale. Lo studio è durato 8 settimane, durante le quali alcuni del gruppo hanno ricevuto l’estratto di bacche di ginseng coreano e altri hanno ricevuto un placebo.

Sono necessarie altre ricerche per determinare se il ginseng è un trattamento affidabile per la disfunzione erettile.

Prevenzione dell’influenza
Una ricerca sugli effetti del ginseng sui topi suggerisce un possibile legame tra il ginseng e il trattamento e la prevenzione dell’influenza e del virus respiratorio sinciziale (RSV).

I risultati di un altro studio hanno suggerito che l’estratto di ginseng rosso potrebbe migliorare la sopravvivenza delle cellule epiteliali polmonari umane infettate dal virus dell’influenza.

Non si sa esattamente come funzionano i meccanismi antivirali nel ginseng sulla base dello studio di cui sopra.

Abbassare lo zucchero nel sangue
Uno studio del 2014 suggerisce che il ginseng può aiutare ad abbassare lo zucchero nel sangue e a trattare il diabete. I ginsenosidi possono influenzare la produzione di insulina nel pancreas e migliorare la resistenza all’insulina utilizzando altri meccanismi.

Un altro studio del 2014 ha mostrato simili benefici del ginseng sull’abbassamento dello zucchero nel sangue. Alcuni partecipanti hanno preso 2,7 grammi di ginseng rosso fermentato ogni giorno, mentre altri hanno preso un placebo. I ricercatori hanno scoperto che il ginseng era efficace nell’abbassare la glicemia e nell’aumentare i livelli di insulina dopo un pasto rispetto al placebo.

Sono necessari più studi clinici e la standardizzazione della radice di ginseng per determinare se il ginseng è una possibile terapia complementare per il diabete. I ricercatori devono anche indagare quali dosi specifiche potrebbero essere efficaci.

Effetti collaterali
Anche se il ginseng è generalmente sicuro da consumare, le persone hanno riportato i seguenti effetti collaterali:

– mal di testa
– problemi di sonno
– problemi digestivi
– cambiamenti della pressione sanguigna e dello zucchero nel sangue
– diarrea
– battito cardiaco rapido
– grave reazione cutanea

Il ginseng può alterare gli effetti della pressione sanguigna, del diabete e dei farmaci per il cuore, compresi i bloccanti dei canali del calcio come la nifedipina. Non prendere mai il ginseng e i farmaci per il cuore allo stesso tempo senza prima consultare un medico.

L’erba può anche aumentare il rischio di emorragie se presa con diluenti del sangue, come il warfarin o l’aspirina.

Contenuto liberamente ispirato a https://www.medicalnewstoday.com/articles/262982